svizzera

“Women4Women” Giunge alla sua terza edizione il magazine di Fujifilm dedicato  all’“empowerment“ femminile

Comunicato stampa

Luglio 21, 2021

“Powerful Women” è il terzo numero del magazine “Women4Women” di Fujifilm, una monografia le cui voci narranti sono un chiaro esempio della forza e del potere interiore ed esteriore che supporta le donne nei loro sforzi, negli affari e nella vita quotidiana. Un progetto a sostegno delle figure femminili a livello sociale e professionale con l’obiettivo di sensibilizzare tutte le donne verso la propria crescita individuale.

Secondo l’ultimo studio dell‘Istituto Europeo per l'Uguaglianza di Genere (European Institute for Gender Equality) e secondo i dati ISTAT, negli ultimi 10 anni i ruoli di leadership femminile in Italia sono cresciuti di 23,6 punti, anche grazie alla legge del 2011 sulle quota rosa, che ha introdotto un numero superiore di donne nei CDA, pari almeno al 33%. Dato importante ma non ancora sufficiente se si considera che siamo al 14° posto in Europa in relazione ai dati relativi all‘empowerment femminile.

Le donne infatti hanno ancora maggiori difficoltà ad entrare nel mercato del lavoro rispetto agli uomini: non sono ancora sufficientemente rappresentate nelle posizioni di responsabilità del settore pubblico e, spesso si trovano a dover affrontare condizioni più precarie e un marcato divario retributivo di genere nel settore privato. I guadagni medi delle donne sono inferiori di 1/5 rispetto a quelle degli uomini.

In questo nuovo numero di Women for Women, Fujifilm ha raccolto storie uniche che hanno ispirato e commosso, dove l’intuito e la curiosità sono stati uno strumento per affrontare le difficoltà e gli imprevisti della vita. Leadership, Work-Life Balance, Shecession, Hobbies, Endometriosis e Charity sono i sei capitoli del magazine all’interno dei quali vengono presentati i contributi di 27 donne provenienti da Paesi e realtà differenti.

“l patrimonio che portiamo in azienda e nella nostra vita quotidiana è inestimabile

- spiega Luana Porfido, Head of Corporate Comunication and Integration Chief FUJIFILM Europe GmbH, che ha contribuito alla realizzazione di questo strumento di divulgazione. -

Competenza, grinta, passione, resilienza, flessibilità, creatività, empatia, forza, impegno e capacità di lavorare in squadra. Siamo in grado di rinnovare costantemente la nostra motivazione e focalizzarla verso l’obiettivo finale. I miei oltre 30 anni di carriera hanno rappresentato per me un allenamento continuo nello sviluppo di nuove capacità, nell’affinamento delle competenze che ho via via accumulato, grazie anche al mio percorso da atleta agonista in varie discipline. Come quando da piccola entravo in palestra, lo sport come la vita è un confronto continuo con me stessa.

Una pubblicazione scritta con la passione e la determinazione che contraddistingue le grandi donne, che vede in copertina un‘immagine dell‘artista di Singapore Mindy Tan, sostenitrice dello “zero waste” e che realizzerà un progetto fotografico su tre donne Jade, Jasmine e Chomar e il loro personale rapporto con i capelli.

Tra le testimonianze, Wendy Gray, Fujifilm Independent Account Manager in UK, racconta la sua esperienza personale e quanto non sia facile essere una donna in un ambiente lavorativo prevalentemente maschile, soprattutto in un ruolo di responsabilità come quello che ricopre. Per Béatrice Oger, professionista radiologa, madre di due gemelli e sportiva affermata, correre è il modo per ritrovare il suo equilibrio professionale, personale e familiare. Dal 2017 partecipa insieme alle colleghe di Fujifilm a “La Parisienne”, un evento di corsa 100% rosa per la ricerca medica nella lotta contro il cancro al seno. In un’intervista Chisato Yoshizawa, Corporate Vice President, General Manager of Corporate Communications Division and ESG Division of FUJIFILM Holdings Corporation, racconta il suo impegno nella promozione di iniziative per raggiungere una crescita e un miglioramento sostenibili per l’azienda sottolineando che:

Tutte le persone dovrebbero raggiungere una ‘spirale positiva’ imparando umilmente da chiunque e da qualsiasi cosa e sviluppare le proprie capacità attraverso le esperienze lavorative. Sta a noi cambiare noi stesse, il nostro modo di pensare ed essere proattive nella vita come nel lavoro per crescere e migliorarsi.

Con il giusto equilibrio tra uomini e donne, si ottiene una cultura più matura all'interno di un’azienda.

- commenta Yvonne Van Rooy, Supervisory Board of Directors di FUJIFILM Manufacturing Europe -

Un numero sufficiente di donne permette di affrontare le sfide quotidiane da diverse angolazioni e l'organizzazione è migliore. Ecco perché sono così motivata, non da un punto di vista femminista, ma perché è meglio per la qualità del processo decisionale. Un altro argomento molto importante è che i giovani, uomini o donne, non vogliono più lavorare in un'organizzazione unilaterale di soli uomini o sole donne. Una buona cultura dell'apprendimento all'interno di qualsiasi azienda o organizzazione che includa la neutralità di genere e una diversità di culture, renderà migliore l’azienda. Ecco perché mi piace così tanto l'iniziativa di questa rivista!

Ogni donna ha raccontato la propria storia personale. Le sfide, le passioni, il difficile equilibro tra il lavoro e la vita privata, i viaggi alla scoperta di loro stesse, la forza e la dedizione che le hanno portate ad essere delle donne di successo nel loro campo e felici di ciò che fanno ma soprattutto di chi sono.  

Leggi il magazine:

Powerful Women | Luglio 2021
Women in Science | Febbraio 2021
The Care of Yourself | Ottobre 2020